Per delega del Procuratore della Repubblica di Napoli, si comunica che nella mattinata odierna i Carabinieri della Tenenza di Cercola hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di un indagato gravemente indiziato dei reati di estorsione aggravata, rapina, lesioni personali, porto abusivo di una pistola e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, reati aggravati dal metodo mafioso, commessi ai danni di un 45enne di Ponticelli. La misura è connessa a quella eseguita il 09 aprile scorso dagli stessi militari quando, per i medesimi fatti, vennero tratti in arresto gli altri tre complici.Le indagini, svolte dai Carabinieri di Cercola sotto il coordinamento della D.D.A. della Procura di Napoli, hanno avuto inizio a seguito della denuncia raccolta dai militari agli inizi di marzo, quando la vittima si è recata in caserma con il volto completamente tumefatto e sanguinante.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, l’indagato unitamente ai tre sodali, nelle ore precedenti alla denuncia, si era presentato presso l’abitazione

Continua a leggere

STANISLAO BOZZI. 43 ANNI FA IL CENTRAVANTI DI APICE REALIZZO’ CON LA MAGLIA DEL FOGGIA TRE RETI DA CINETECA. Due straordinarie rovesciate acrobatiche dell’attaccante sannita sono entrate nella storia del calcio italiano e continuano ad incantare, a distanza di oltre quattro decenni, appassionati e ‘bongustai’ del calcio d’autore.
La rovesciata del 9 novembre 1980, a Genova, contro la Sampdoria, e la rovesciata dell’11 gennaio 1981, a Foggia, contro il Lanerossi Vicenza. Una terza rete, altrettanto spettacolare, Stanislao Bozzi la realizzò ancora contro il Lanerossi Vicenza, allo stadio “Romeo Menti”.
Era il 7 giugno 1981.

Di Giuseppe Zingarelli Quando si parla del Lanerossi Vicenza e della Sampdoria la mente si affolla di ricordi. Di tanti

Continua a leggere