SAN MARCO IN LAMIS (FG). Sarà intitolato allo “psichiatra basagliano”, Antonio Raimondo Pettolino, il centro di igiene mentale cittadino. Le cerimonia domani 1° luglio alle 17,30 presso la struttura di via Sannicandro. Presto anche l’altro centro di san Giovanni Rotondo dovrebbe avere analoga intitolazione.

FOGGIA.  Sarà intitolato al dottor Antonio Raimondo Pettolino, medico psichiatra, il centro di igiene mentale di San Marco in Lamis. La decisione di rendere omaggio allo” psichiatra basagliano”, scomparso a 72 anni nel 2020, è stata assunta dall’Asl di Foggia, diretta dal dr Antonio Giuseppe Nigri. La cerimonia domani, sabato 1° luglio, alle ore 17,30 nella struttura di via Sannicandro, 28. Alla presenza di familiari ed autorità il direttore generale dell’Asl, Nigri, scoprirà la targa; la cerimonia per ricordare l’illustre psichiatra proseguirà nella biblioteca comunale di piazza Carlo Marx 1. “L’intitolazione come simbolo di ringraziamento per il lavoro svolto per la passione e l’impegno profuso dedicato alla Asl di Foggia ed alla comunità intera” recita il manifesto curato dall’Urp dell’Asl, su cui campeggiano i loghi di Regione, Provincia e Comune. Nell’istruttoria della delibera, si legge che il dottor Pettolino “è stato uno dei primi a voler introdurre nella Provincia di Foggia, il modello della psichiatria di comunità e della psichiatria sociale; Tonino come lo chiamavano gli amici, si è sempre adoperato, anche dopo la chiusura del suo rapporto di lavoro nel Servizio Sanitario Pubblico, per la partecipazione alla vita di Comunità, per la lotta al pregiudizio e all’esclusione sociale delle persone con malattia mentale, per la lotta allo Stigma”. Nella brochure l’Asl ha ritenuto doveroso “ripercorrere alcune importanti tappe dell’attività professionale del dott. Pettolino, che già nel 1984, profondamente convinto della necessità di applicare Il modello della Psichiatria di Comunità e della Psichiatria Sociale, lasciò l’Ospedale Psichiatrico Santa Maria di Foggia (Opera Don Uva), dove aveva iniziato a lavorare da giovane medico psichiatra, per andare ad aprire il primo Servizio Pubblico di Psichiatria Territoriale (Centro di Igiene Mentale) nel Comune di San Marco in Lamis. È stato, di fatto, il fondatore dell’assistenza psichiatrica territoriale nell’area garganica ed è stato, fin dall’inizio, il protagonista della lotta per la “deistituzionalizzazione” dell’Ospedale Psichiatrico di Foggia. Nel 1993 aprì il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura presso l’Ospedale “Umberto I” di San Marco in Lamis (poi trasferito presso l’Ospedale di San Severo), divenendone il Primario. Questa fu una delle prime esperienze, a livello nazionale, di reparto “no restraint” ovvero un reparto in cui è assolutamente vietata ogni forma di contenzione fisica e dove si pratica costantemente l’umanizzazione delle cure e delle relazioni tra operatori ed utenti”.  La legge Basaglia ricorda l’Asl, la n.180 del 1978 a cui è associato comunemente il nome dello psichiatra, Franco Basaglia, estensore materiale della stessa, “è stata la prima e unica legge quadro che impose la chiusura dei manicomi e regolamentò il trattamento sanitario obbligatorio, istituendo i servizi di igiene mentale pubblici”. L’Azienda sanitaria foggiana sottolinea “la valenza del dott. Pettolino, che in un contesto storico ed ambientale molto difficile per via della presenza dell’Ospedale Psichiatrico di Foggia che fino ai primi anni ’90 era ancora funzionante, è stata quella di aver dimostrato, rispetto ad altri colleghi con la Sua stessa qualifica professionale, come fosse possibile l’applicazione pratica delle idee basagliane, proponendosi quindi quale grande e coraggioso innovatore.” Anche il centro di igiene mentale di San Giovanni Rotondo, legato a quello di San Marco in Lamis, dovrebbe essere intitolato al valente psichiatra. La moglie del dr Pettolino è stata segretario comunale di San Giovanni Rotondo. Alla famiglia ed in particolare alla figlia, la nostra carissima amica Marialea, un fortissimo abbraccio….ricordandole, come diceva William Hodding Carter, il giornalista americano, premio Pulitzer: i bravi genitori lasciano ai figli le radici e le ali, le tue radici sono molto solide, e con le tue ali potrai volare molto in alto.

Giuseppe Maiello

Seguiteci sui nostri canali social!

Afragola (17) Alleanza Verdi-Sinistra (31) ANAS (121) Angelo Vassallo (29) Arresto (326) Avellino (34) Aversa (47) Benevento (14) Brusciano (21) Caivano (31) CAMPANIA (22) Carabinieri (547) Casandrino (23) Caserta (1724) Castel Volturno (19) Covid-19 (27) Dario Vassallo (27) Eventi (17) Eventi e Cultura (153) Fondazione Vassallo (26) Francesco Emilio Borrelli (56) Frattamaggiore (62) gdf (107) Gennaro Saiello (35) Giuseppe Maiello (14) Grumo Nevano (37) Guardia di Finanza (118) Ischia (27) Italia (938) M5S (76) Maria Muscarà (32) Michele Cammarano (32) musica (18) Napoli (2134) Ospedale Cardarelli (27) PNRR (16) Polizia Locale (23) Pozzuoli (22) Regione Campani (1485) Regione Campania (499) Roma (33) Salerno (1666) Sanità (24) Sant'Arpino (16) sequestro (18) Trianon (15) Trianon Viviani (15) Vincenzo Ciampi (25) Vincenzo De Luca (44) Virginia Villani (20)