BRUSCIANO. La città attende la salma di Giovanni Egizio morto sul lavoro.

BRUSCIANO. La città attende la salma di Giovanni Eigizio, morto sul lavoro a Napoli il 5 ottobre scorso, per tributargli l’ultimo saluto. La città si è stratta intorno alla famiglia Egizio, in attesa della consegna, da parte delle Autorità, della salma del sessantenne Giovanni Egizio morto a Napoli il 5 ottobre, alle 6 del mattino in chiusura di turno di lavoro in un cantiere della metropolitana in via Giame Pintor. Il corpo di Giovanni, a seguito di incidente sul lavoro (travolto da un mezzo di trasporto), è ancora sotto sequestro, come disposto dalla Procura per la necessaria inchiesta, dopo l’immediato intervento delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Polizia di Stato. Anche il mezzo dell’investimento, un furgone Iveco, è stato posto sotto sequestro e sono stati eseguiti i dovuti rilievi in cantiere, in modo da poter ricostruire i dettagli della tragedia al fine di accertare cause ed eventuali responsabilità. Giovanni Egizio, molto noto a Brusciano, era da pochi giorni al lavoro presso una ditta del cantiere per la realizzazione della tratta metropolitana tra Piscinola e Capodichino. Tra i primi ad esprimere il dolore alla famiglia, il sindaco, Giacomo Romano, via che sui social ha scritto: «Abbiamo appena appreso, con grande dolore, della scomparsa, del nostro concittadino, Giovanni Egizio, morto in tragiche circostanze. Giovanni, padre di famiglia esemplare, e grande lavoratore, è stato travolto da un furgone, mentre lavorava in un cantiere a Secondigliano, per la costruzione della tratta metropolitana “Piscinola-Capodichino”. La tragedia delle morti bianche, purtroppo, e con troppa agghiacciante frequenza, ci costringe a riflettere, seriamente, sul valore e sulla tutela della sicurezza sul lavoro. Il mio abbraccio, e la mia vicinanza, alla famiglia di Giovanni, per la grave perdita». Il sociologo Antonio Castaldo ricorda la figura di Giovanni Egizio, non solo come gran lavoratore, ma soprattutto come buon padre di famiglia ed esemplare cittadino, devoto alla Madonna dell’Arco, e attivo nei riti pasquali, dei battenti. Si attende la restituzione della salma per rendergli l’ultimo saluto.

Seguiteci sui nostri canali social!

Alleanza Verdi-Sinistra (32) ANAS (154) Anas Campania (30) Angelo Vassallo (31) Arresti (29) Arresto (445) Avellino (42) Aversa (56) Benevento (26) Caivano (38) CAMPANIA (65) Carabinieri (719) Casandrino (33) Caserta (1819) Casoria (24) Castel Volturno (28) Consigliera Muscara' (25) Covid-19 (27) Dario Vassallo (32) droga (27) Eventi (24) Eventi e Cultura (168) Evento (29) Fondazione Vassallo (30) Francesco Emilio Borrelli (67) Frattamaggiore (77) gdf (116) Gennaro Saiello (39) Grumo Nevano (47) Guardia di Finanza (192) Ischia (36) Italia (1144) M5S (78) Maria Muscarà (47) Michele Cammarano (37) musica (41) Napoli (2500) Ospedale Cardarelli (32) Polizia Locale (35) Pozzuoli (27) Presentazione libro (31) Regione Campani (1531) Regione Campania (671) Roma (55) Salerno (1751) Sanità (42) sequestro (43) Università Federico II (25) Vincenzo Ciampi (27) Vincenzo De Luca (50)