NAPOLI. Trianon Viviani, la Canzone napoletana secondo Pino Mauro e i Suonno d’ajere. La tradizione e la modernità nell’interpretazione delle melodie partenopee. Da venerdì 5 a domenica 7 aprile. Due approcci diversi alla tradizione della canzone classica napoletana caratterizzano gli appuntamenti nel fine settimana

NAPOLI. Trianon Viviani – teatro della Canzone napoletana. Si inizia venerdì 5 aprile, alle 21, con l’interpretazione più moderna della melodia partenopea da parte dei Suonno d’ajere, che proporranno il “live” del loro ultimo album “nun v’annammurate”.
Sabato 6, alle 21, e domenica 7 aprile, alle 18, un altro ritorno nel teatro della Canzone napoletana, Pino Mauro. Il “re” della tradizione, nello spettacolo “Nuttata ‘e sentimento”, non solo interpreterà i maggiori classici fino a Pino Daniele, ma racconterà anche al pubblico i momenti più emozionanti della sua lunga carriera, con la regia di Carlo Luglio. Lo affiancherà in scena Rosa Miranda.
Concerto esclusivo dei Suonno d’ajere al Trianon Viviani, venerdì 5 aprile, alle 21.
Il trio presenta il nuovo album “nun v’annammurate”, composto da dieci brani, tra inediti e rielaborazioni.
I tre giovani autori e musicisti continuano nella ricerca di brani del repertorio partenopeo degli ultimi tre secoli, con uno sguardo sempre attento al pathos e all’ironia.
La cifra dell’album è il canto dell’amore. A partire dal brano al quale si ispira il titolo – una canzone d’amore di Toto Toralbo – che racconta in prima persona la storia di una delle tante “Filumene Marturano” della Napoli del dopoguerra, costretta a vendere il proprio corpo per sopravvivere.
Il trio è composto dalla cantante Irene Scarpato, accompagnata da Marcello Smigliante Gentile, al mandoloncello e al mandolino, e Gian Marco Libeccio, alle chitarre.
Pino Mauro in “Nuttata ‘e sentimento” – sabato 6, ore 21, e domenica 7 aprile, ore 18
Pino Mauro ritorna al Trianon Viviani, sabato 6, alle 21, e domenica 7 aprile, alle 17, con il nuovo spettacolo “Nuttata ‘e sentimento”.
Definito da Roberto De Simone come una delle ultime, autentiche, icone popolari della tradizione canora napoletana, l’artista ripercorrerà le pagine più preziose del repertorio partenopeo, tra cui anche i suoi maggiori successi.
Lo spettacolo, ideato e scritto con Gigi De Luca, è un «viaggio nella cultura, la storia, i racconti e le canzoni della musica classica napoletana, da Di Giacomo, Bovio e Russo a Pino Daniele».
Nella regia di Carlo Luglio, sceneggiatore e cineasta, Mauro è al centro di un “ring”, circondato dai suoi musicisti.
Con lui in scena Rosa Miranda, che racconterà i momenti più emozionanti della lunga carriera dell’artista, tra i ricordi degli esordi, le inquietudini, i trionfi, le passioni, i tormenti e le rinascite professionali.
Gli arrangiamenti e la direzione musicale sono di Luca Mennella. La produzione è di Fabio Gargano.

Seguiteci sui nostri canali social!

Afragola (18) Alleanza Verdi-Sinistra (31) ANAS (147) Angelo Vassallo (31) Arresto (394) Avellino (37) Aversa (52) Benevento (21) Brusciano (21) Caivano (35) CAMPANIA (51) Carabinieri (643) Casandrino (28) Caserta (1762) Casoria (18) Castel Volturno (22) Covid-19 (27) Dario Vassallo (30) droga (19) Eventi (22) Eventi e Cultura (162) Evento (26) Fondazione Vassallo (29) Francesco Emilio Borrelli (65) Frattamaggiore (70) gdf (115) Gennaro Saiello (38) Grumo Nevano (40) Guardia di Finanza (166) Ischia (32) Italia (1045) M5S (78) Maria Muscarà (42) Michele Cammarano (35) musica (35) Napoli (2339) Ospedale Cardarelli (30) Polizia Locale (27) Pozzuoli (24) Presentazione libro (27) Regione Campani (1500) Regione Campania (593) Roma (41) Salerno (1707) Sanità (33) sequestro (36) Trianon Viviani (18) Vincenzo Ciampi (27) Vincenzo De Luca (48) Virginia Villani (20)