CAIVANO: De Luca, pellegrinaggio ministri che portano ‘seccia’

CAIVANO. (AGI- Napoli, 30 nov. – Ministri “improbabili e incompetenti”, che portano anche “seccia” (sfortuna, ndr). Una frecciata a don Patriciello per le parole di apprezzamento rivolte alla premier Meloni. E poi l’impegno della Regione, che investe 7 milioni di euro per i servizi di incentivo al lavoro, con l’annuncio di un polo educativo per i giovani, che aprirà a breve. Nel giorno dell’inaugurazione dello sportello lavoro nell’area Asi di Caivano, Vincenzo De Luca coglie l’occasione per attaccare nuovamente il Governo e rimarcare quello che definisce un eccessivo presenzialismo degli esponenti dell’Esecutivo nel comune a Nord di Napoli. Il ‘governatore’ a subito una precisazione su quanto accaduto nell’area del Parco verde. “Il problema Caivano dobbiamo affrontarlo – dice dal palco – ma noi in Campania abbiamo 30 Caivano. Dobbiamo affrontare le emergenze che ci sono, ma attenzione a mettere il maschio di camorra e degrado su un’area che ha anche una straordinaria presenza industriale”. Parte quindi con l’affondo sul “pellegrinaggio di ministri” registrato negli ultimi mesi. “Avete visto qualche esempio di statista, come uno che ha fermato un treno per venire a inaugurare un giardino realizzato dai carabinieri – ironizza, con riferimento alla polemica che ha coinvolto Lollobrigida – noi dobbiamo interloquire con questi soggetti, che non sono solo improbabili e incompetenti, ma portano pure seccia maledettamente”. Per segnare la discontinuità con le azioni del Governo, De Luca evidenzia che la Regione “non porta sospiri e solidarietà, ma sette milioni per dare una mano alle imprese”, risorse stanziate dalla Giunta campana per il nuovo sportello lavoro, che dovrà favorire l’incrocio tra domanda e offerta sul territorio. “E’ un intervento importante e concreto – argomenta – per dare occupazione ai giovani di Caivano e di tutta la zona. Alle imprese offriamo 7mila euro per ogni assunzione a tempo indeterminato e 2mila euro di contributo per ogni assunzione a tempo parziale, ma soprattutto finanziamo con 600mila euro al mese la formazione professionale da fare nelle aziende per sei mesi”. Un’azione che, nelle intenzioni della Regione, dovrebbe mettere in movimento il mercato del lavoro e offrire possibilità di vita e futuro ai giovani. A questo si aggiunge un impegno che dovrebbe realizzarsi a breve, ovvero la realizzazione di un polo educativo “per i ragazzi più piccoli – chiarisce De Luca – che gestiremo con associazioni di volontariato e con qualche associazione religiosa, per garantire ai ragazzi della fascia adolescenziale la possibilità di una cura, di un’accoglienza, di una formazione permanente”. L’ultima frecciata il presidente della Regione Campania la riserva al parroco del Parco verde, con cui i rapporti non sono mai stati idilliaci. “Don Patriciello ha detto che Meloni merita gli applausi? No comment”, risponde De Luca ai giornalisti.

Seguiteci sui nostri canali social!

Afragola (18) Alleanza Verdi-Sinistra (31) ANAS (147) Angelo Vassallo (31) Arresto (394) Avellino (37) Aversa (52) Benevento (21) Brusciano (21) Caivano (35) CAMPANIA (51) Carabinieri (643) Casandrino (28) Caserta (1762) Casoria (18) Castel Volturno (22) Covid-19 (27) Dario Vassallo (30) droga (19) Eventi (22) Eventi e Cultura (162) Evento (26) Fondazione Vassallo (29) Francesco Emilio Borrelli (65) Frattamaggiore (70) gdf (115) Gennaro Saiello (38) Grumo Nevano (40) Guardia di Finanza (166) Ischia (32) Italia (1045) M5S (78) Maria Muscarà (42) Michele Cammarano (35) musica (35) Napoli (2339) Ospedale Cardarelli (30) Polizia Locale (27) Pozzuoli (24) Presentazione libro (27) Regione Campani (1500) Regione Campania (593) Roma (41) Salerno (1707) Sanità (33) sequestro (36) Trianon Viviani (18) Vincenzo Ciampi (27) Vincenzo De Luca (48) Virginia Villani (20)