Bilancio Regione Campania. Il Consigliere Muscarà: “La regione a più alta criticità sismica e vulcanica continua a derogare alle norme urbanistiche, casamicciola non ha insegnato nulla.

“Se i cittadini avessero il tempo e la voglia di leggere questi documenti e di seguire i Consigli Regionali, vi chiederebbero quale sia la visione che la Regione Campania ha per il futuro di questa terra – ha dichiarato il Consigliere Regionale Maria Muscarà durante l’approvazione del Bilancio discusso oggi, in cui ha ribadito la sua contrarietà su diverse tematiche -. Sono tanti gli articoli che ho portato in discussione, prima tra tutte l’ennesima proroga sulla legge urbanistica 16 del regime transitorio dell’attuazione degli strumenti di pianificazione, la cui scadenza è stata spostata al 31 dicembre 2024 e che stiamo continuando a prorogare almeno dal 2019. In una regione tanto a rischio per le emergenze vulcaniche sismiche e i rischi idrogeologici, sembra una follia continuare a prorogare. Ho dato il mio parere negativo per ciò che concerne la concessione ai balneari di utilizzare le spiagge anche oltre la stagione balneare, impedendo di fatto, definitivamente, ai cittadini l’accesso ai luoghi del demanio se non dietro pagamento. La maggioranza vota, la finta opposizione si astiene. Tre milioni a ‘Città della scienza’ come ogni anno, un pozzo senza fine che da decenni non è in grado di raggiungere l’autosufficienza. Sicuramente i cittadini non si riconoscerebbero né in queste donazioni per enti che non riescono a sopravvivere, né per questa pericolosissima proroga ulteriore degli strumenti urbanistici. Se i comuni non hanno la forza di lavorare a questi piani, piuttosto che condonare e prorogare di anno in anno, bisognerebbe interrogarsi sul perché a questi non siano stati dati fondi e/o tecnici per poter lavorare. Quest’anno non riusciamo neanche a riconoscere la paternità degli emendamenti, tabelle con soli titoli. Certo se Martin Lutero leggesse questo allegato probabilmente sceglierebbe una nuova invettiva contro la vendita delle indulgenze, perché queste piuttosto che così come volgarmente vengono chiamate marchette elettorali, le chiamiamo indulgenze! Il livello più basso della storia per questa regione” – conclude il Consigliere Muscarà.

Bilancio della Regione Campania Legge di Stabilità 2024

INTERVENTO PER ARTICOLI CON PARERE NEGATIVO DEL CONSIGLIERE MUSCARÀ:
Articolo 2: Iresa? Imposta Regionale sulle emissioni sonore: Perché per ora questo contributo Gesac non lo ha pagato? Se lo ha pagato è nelle casse della Regione? Perché almeno fino a settembre 2023, i comuni non hanno avuto nulla e non è stato chiesto nulla?
Articolo 11
Fondo regionale attività cinematografica 5 milioni, nella legge regionale cinema Campania leggiamo di potenziare il ruolo della Film Commission Campania territoriale affidandole il sostegno e il coordinamento delle attività di produzione delle opere realizzate in Campania. Bene ma ricordiamoci che la valorizzazione passa per strumenti di qualità e cultura difficile pensare che siano stati ben spesi 680 mila euro per ‘Mare Fuori’: ma degli altri nonostante le mie insistenze non ci è dato sapere!
Articolo 12: tre milioni a città della scienza come ogni anno, un pozzo senza fine che da decenni non è in grado di raggiungere l’auto sufficienza;
Articolo 15: pasti ai genitori dei bambini ricoverati? Importante ma null’altro in ambito sanitario!
Articolo 16: Osservatorio per il benessere dell’infanzia e adolescenza: 300.000 per il triennio; forse sarebbe il caso di smettere di osservare e ‘concretamente fare’ le cose per il benessere dell’infanzia e dell’adolescenza. Se serve qualche esperto per capire di cosa abbia bisogno per crescere in maniera sana un ragazzo adolescente, basta chiedere a qualsiasi genitore ed insegnante e ve lo dirà senza spendere 300mila euro, ad osservare perché l’impressione che questi fondi siano più per sovvenzionare osservatori che per realizzare scopi.
Articolo 17 (e lo chiamano anche straordinario): Fondazione villaggio dei Ragazzi 1 milione e mezzo di euro per una struttura che è oramai privata e si continua a finanziare con tanti soldi pubblici, un Ente di diritto privato, oggi si tratta di una Scuola paritaria dove si fa semplicemente uno sconto sulla retta agli studenti in
difficoltà e ci sono solo una quarantina in convitto. Come giustificate ai cittadini e agli altri Enti di diritto privato questo finanziamento chiamato straordinario ma che si ripete ogni anno almeno dagli 8 di cui posso testimonianza?
articolo 22: Si comincia a riparlare di Grazzanise, Aeroporto che era nel piano aeroportuale; quindi, c’è poco da studiare e verificare. Solo in Rete una decina di studi di fattibilità sia dell’aeroporto, sia delle infrastrutture di collegamento ferroviarie ed autostradali, fatte anche dal politecnico di Milano oltre che da vari enti; e tutte costate fior di milioni; il Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile – nella seduta del 15 febbraio, svolta in modalità videoconferenza – ha approvato la richiesta del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile di anticipare una quota di risorse del Fondo di Coesione 2021 – 2027 per 6,2 miliardi di euro, come proposto dal Ministro per il Sud. 4,4 miliardi di euro sono destinati al Mezzogiorno e finanzieranno essenzialmente progetti relativi a infrastrutture per la mobilità sostenibile tra cui Collegare l’aeroporto di Grazzanise con la A1 e con Napoli, Caserta e Benevento; peccato si buttino altri soldi in consulenze, l’aeroporto c’è è atterrata persino la squadra del Napoli pochi mesi fa.
articolo 32: fa riferimento all’emendamento presentato in commissione e che nessuno aveva visto fino a quel momento legge; una sintesi delle proroghe della legge urbanistica 16 del regime transitorio dell’attuazione degli strumenti di pianificazione; la scadenza è spostata al 31 dicembre 2024 stiamo continuando a prorogare almeno dal 2019. In una regione tanto a rischio per le emergenze vulcaniche sismiche e i rischi idrogeologici sembra una follia. Dentro poi ci mettiamo tutto persino la modifica che consente ai balneari di utilizzare le spiagge oltre la stagione balneare, impedendo di fatto ai cittadini l’accesso ai luoghi del demanio se non dietro pagamento. La maggioranza approva e la finta opposizione si astiene.

Seguiteci sui nostri canali social!

Alleanza Verdi-Sinistra (32) ANAS (161) Anas Campania (39) Angelo Vassallo (32) Arresti (36) Arresto (476) Avellino (44) Aversa (58) Benevento (28) Caivano (39) CAMPANIA (71) Carabinieri (759) Casandrino (34) Caserta (1833) Casoria (29) Castel Volturno (29) Consigliera Muscara' (34) Covid-19 (27) Dario Vassallo (33) droga (33) Eventi (24) Eventi e Cultura (168) Evento (33) Fondazione Vassallo (31) Francesco Emilio Borrelli (67) Frattamaggiore (80) gdf (116) Gennaro Saiello (39) Grumo Nevano (49) Guardia di Finanza (197) Ischia (38) Italia (1145) M5S (78) Maria Muscarà (47) Michele Cammarano (37) musica (43) Napoli (2548) Ospedale Cardarelli (32) Polizia Locale (36) Pozzuoli (29) Presentazione libro (39) Regione Campani (1541) Regione Campania (672) Roma (60) Salerno (1764) Sanità (45) sequestro (47) Università Federico II (25) Vincenzo Ciampi (27) Vincenzo De Luca (50)