SALERNO. La Coordinatrice provinciale del Movimento 5 stelle in provincia di Salerno, Villani: “Bene il sequestro dell’area boschiva ad Altavilla Silentina. Questo sequestro conferma la validità delle nostre preoccupazioni rispetto alla deliberazione dell’amministrazione comunale in merito agli abbattimenti”

SALERNO. “Come Movimento 5 Stelle accogliamo con favore la notizia del sequestro dell’area boschiva situata in località ‘La Chianca’, ad Altavilla Silentina, da parte della Procura della Repubblica di Salerno. La decisione della magistratura di avviare un’indagine in seguito alle presunte violazioni alle normative paesaggistiche rappresenta un passo significativo verso la tutela del nostro patrimonio ambientale. Come Movimento 5 Stelle, insieme a diverse associazioni ambientaliste, siamo stati i primi a denunciare il taglio indiscriminato del bosco nell’area in questione, evidenziando la sua finalità finanziaria. La Procura ha risposto prontamente emettendo un provvedimento di sequestro dell’area, sospensione immediata dei lavori e avvio delle indagini sull’ipotesi di reato relativa all’assenza di autorizzazione paesaggistica per gli abbattimenti. Il bosco sequestrato rappresenta un importante polmone verde per la zona, offrendo un habitat cruciale per numerose specie animali e vegetali. La sua conservazione non solo contribuisce al miglioramento della qualità dell’aria, ma anche alla mitigazione degli effetti del riscaldamento globale. Inoltre, il bosco è un luogo di ritrovo e svago per la comunità locale, fornendo spazi per attività all’aria aperta, passeggiate e momenti di relax. A denunciarlo è la Coordinatrice provinciale del Movimento 5 stelle in provincia di Salerno Virginia Villani.
“Questo sequestro conferma la validità delle nostre preoccupazioni in merito alla deliberazione dell’amministrazione comunale di abbattere l’area boschiva per ragioni finanziarie. Non possiamo permettere che il nostro patrimonio naturale venga sacrificato per interessi economici a breve termine. Il piano di abbattimento proposto sembra violare le normative vigenti, considerando che il bosco non ha subito tagli dal 1978. Inoltre, la pratica di taglio colturale, come indicato dalla Direttiva operativa dei Carabinieri Forestali, non risulta applicabile data la lunga fase di abbandono del bosco. Il Movimento 5 Stelle rimarrà vigile e impegnato nel monitorare lo sviluppo delle indagini, assicurando la piena tutela del patrimonio ambientale di Altavilla Silentina” -conclude Villani-. COMUNICATO STAMPA

Seguiteci sui nostri canali social!

Alleanza Verdi-Sinistra (32) ANAS (150) Anas Campania (25) Angelo Vassallo (31) Arresti (26) Arresto (424) Avellino (41) Aversa (54) Benevento (22) Brusciano (21) Caivano (35) CAMPANIA (57) Carabinieri (687) Casandrino (33) Caserta (1797) Casoria (21) Castel Volturno (26) Covid-19 (27) Dario Vassallo (32) droga (25) Eventi (24) Eventi e Cultura (165) Evento (27) Fondazione Vassallo (30) Francesco Emilio Borrelli (67) Frattamaggiore (74) gdf (116) Gennaro Saiello (39) Grumo Nevano (45) Guardia di Finanza (184) Ischia (35) Italia (1113) M5S (78) Maria Muscarà (45) Michele Cammarano (36) musica (40) Napoli (2439) Ospedale Cardarelli (30) Polizia Locale (34) Pozzuoli (25) Presentazione libro (27) Regione Campani (1515) Regione Campania (650) Roma (47) Salerno (1733) Sanità (38) sequestro (40) Università Federico II (21) Vincenzo Ciampi (27) Vincenzo De Luca (49)