NAPOLI: Pistola spianata, rapina una banca e sequestra dipendenti e clienti per 40 minuti. Poi fugge con complice e bottino. 90 anni dopo Bonnie & Clyde, un’altra coppia finisce in manette. Carabinieri arrestano un uomo e la sua compagna

Il capitano Frank Hamer impiegò 120 giorni per interrompere la fuga di Bonnie Parker e Clyde Barrow. La coppia di criminali, nell’immaginario collettivo sinonimo di complicità criminale, cadde sotto una valanga di proiettili esattamente 90 anni fa, nel maggio del 1934.
Hamer, Texas Ranger tra i migliori cacciatori di fuorilegge dello Stato, trascinò i due amanti in una trappola fatale mettendo fine alla loro carriera in una strada polverosa alle porte di Dallas, in una Ford V8 appena rubata.

Di tempo ne è passato, proibizionismo e depressione sono lontani ricordi e la caccia ai criminali ha subìto progressi incredibili.
Anche gli Stati Uniti sono lontani, non solo geograficamente.
Siamo a Napoli, in via Emilio Scaglione, strada trafficata nel quartiere Chiaiano.
Una coppia si presenta all’ingresso di una banca. La donna rimane fuori, in strada: è il palo.
L’altro sfila una pistola e un coltello dai pantaloni e grida.
Il silenzio di clienti e dipendenti è la dimensione del terrore di quei momenti. E’ in corso una rapina.

L’uomo fa sul serio, sequestra tutti i presenti e attende con loro 40 minuti.
E’ il tempo necessario a sbloccare la cassaforte temporizzata dell’ATM. Nessuno muove un muscolo, nessuno può chiedere aiuto.
Il rapinatore costringe uno degli impiegati a svuotare il bancomat e racimola poco più di 12mila euro.
Col sacco carico di contanti fa cenno alla complice che il loro lavoro è finito e insieme si allontanano.
Il sospiro di sollievo è l’unica pausa a cui si dedica il personale dell’istituto perché Il 112 squillerà pochi istanti dopo.
Sul posto arrivano i carabinieri del nucleo operativo Vomero e della stazione Marianella.
Gli basteranno pochi frame delle immagini di video-sorveglianza per riconoscere Giuseppe Merolla, 38enne di Scampia.
E’ ai domiciliari e il suo volto, i militari, lo conoscono bene.
Riconoscono anche Giuseppina Aceto, la sua compagna 40enne.

Sanno dove vivono e quando bussano alla loro porta non c’è modo di sfuggire alle manette.
In casa cappellino e passamontagna utilizzati durante la rapina, una revolver a salve con 25 cartucce e 1520 euro in contante ritenuto provento illecito.

Frank Hamer e la sua squadra fermarono Bonnie & Clyde dopo una caccia di 120 giorni.
I carabinieri partenopei, a poco meno di 90 anni da quel 23 maggio 1934,  rintracceranno e arresteranno Merolla & Aceto in poco meno di un’ora dalla rapina.

Sono entrambi in carcere,  in attesa di giudizio. Dovranno rispondere di concorso in rapina aggravata e sequestro di persona.

Comunicato stampa

Seguiteci sui nostri canali social!

Alleanza Verdi-Sinistra (32) ANAS (152) Anas Campania (29) Angelo Vassallo (31) Arresti (29) Arresto (443) Avellino (42) Aversa (55) Benevento (26) Caivano (38) CAMPANIA (61) Carabinieri (716) Casandrino (33) Caserta (1819) Casoria (24) Castel Volturno (28) Consigliera Muscara' (24) Covid-19 (27) Dario Vassallo (32) droga (27) Eventi (24) Eventi e Cultura (168) Evento (29) Fondazione Vassallo (30) Francesco Emilio Borrelli (67) Frattamaggiore (77) gdf (116) Gennaro Saiello (39) Grumo Nevano (47) Guardia di Finanza (192) Ischia (36) Italia (1144) M5S (78) Maria Muscarà (47) Michele Cammarano (37) musica (41) Napoli (2498) Ospedale Cardarelli (31) Polizia Locale (35) Pozzuoli (27) Presentazione libro (30) Regione Campani (1531) Regione Campania (671) Roma (52) Salerno (1751) Sanità (42) sequestro (42) Università Federico II (25) Vincenzo Ciampi (27) Vincenzo De Luca (50)