INTERROGAZIONE DEI CONSIGLIERI REGIONALI CIARAMBINO E CAMMARANO: “OSPEDALE SAPRI, ADEGUARE ORGANICO PER SCONGIURARE CHIUSURA DELLA CARDIOLOGIA. PRESIDIO FONDAMENTALE SOPRATTUTTO CON L’INCREMENTO DEI TURISTI IN ESTATE”

“L’ospedale Dell’Immacolata di Sapri è un presidio di frontiera importantissimo, che diventa un riferimento fondamentale nella stagione estiva, con un incremento del flusso di turisti nelle località del Golfo di Policastro. Oltre a essere sede di Pronto Soccorso, è Dea di I livello nella rete delle emergenze tempo-dipendenti, in particolare nella rete dell’infarto acuto del miocardio. Eppure da troppo da tempo il presidio lamenta una carenza di medici in servizio nel reparto di cardiologia, al punto che non solo non si riesce a garantire una copertura h24, ma nelle ore notturne la guardia cardiologica viene addirittura sostituita da medici anestesisti, con la sola reperibilità del cardiologo. Proprio a causa della scarsità di personale, da tempo si paventa la chiusura del reparto di cardiologia, compromettendo gravemente il livello di assistenza di una popolazione che arriva a triplicarsi durante l’estate”. È quanto denunciano la capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino e il consigliere regionale e presidente della Commissione speciale Aree Interne Michele Cammarano, che sul tema hanno presentato un’interrogazione alla giunta regionale della Campania.
“Non è possibile consentire che le gravi carenze di personale mettano a repentaglio la salute e la vita stessa di tantissima gente. Per questo – concludono i consiglieri regionali M5S – non solo va assolutamente scongiurata la chiusura della cardiologia dell’ospedale Dell’Immacolata, ma va necessariamente potenziata, nel rispetto degli standard minimi di sicurezza e a garanzia del diritto alla salute di tutti”. (COMUNICATO STAMPA)

Redazione Vita Web TV

Redazione Vita Web TV

Testata web registrata presso il Tribunale di Napoli Nord