CERTIFICATO DI SOSTENIBILITÀ ELITE, DA FERRARELLE A GRADED: PREMIATE LE SEI AZIENDE PIÙ VIRTUOSE

NAPOLI. Rispetto del Pianeta, attenzione al welfare aziendale, con un ambiente di lavoro sicuro ed inclusivo, una governance certificata, efficiente e improntata a trasparenza e creazione di valore condiviso. Graded, società napoletana del settore energetico, taglia un nuovo traguardo nel percorso verso il raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile definiti dall’Organizzazione delle Nazioni Unite come la strategia “per ottenere un futuro migliore per tutti” assicurando il soddisfacimento dei bisogni della generazione presente senza compromettere la possibilità di garantire quelli delle generazioni future. Il Gruppo guidato da Vito Grassi ha ottenuto il “Certificato ELITE sulla sostenibilità”, importante riconoscimento assegnato dal Private Market di Euronext alle imprese che rispettano precisi criteri ESG. La consegna è avvenuta ieri a Parigi all’interno del workshop internazionale ELITE “Navigating the ESG journey towards long-term value” organizzato nel quadro della settimana della sostenibilità di Euronext. Sei le imprese “certificate” in questo primo round Elite: assieme a Graded ci sono realtà del calibro di Ferrarelle, Laborplast, Techfem, NWG Italia e Morato.
A ritirare il riconoscimento sono state Ludovica Landi, Chief Operating Officer di Graded, e Fabrizia Grassi, consigliere CdA Graded, accompagnate da Maria Teresa Russo, referente ESG dell’azienda, e dalla tirocinante della Business School ESCP Sofia Gala Trinchera che ha collaborato alla predisposizione della piattaforma intelligente di raccolta dati per il Bilancio di sostenibilità. “Il certificato Elite sulla sostenibilità rappresenta per il gruppo Graded un traguardo importante e il riconoscimento di un percorso virtuoso avviato dalla Società fin dalla sua fondazione, orientando ogni singola decisione strategica – dalle scelte produttive alle attività di ricerca e sviluppo – al rispetto dell’ambiente, alla trasparenza, alla valorizzazione delle diversità, alla tutela della gender equality, alla tracciabilità dei dati, alla promozione e incentivazione della creatività dei giovani – commenta Ludovica Landi -. La sostenibilità non è solo una visuale di prospettiva del nostro core business, ma anche un’occasione per migliorare la nostra reputazione, creare fiducia in clienti e investitori e generare valore condiviso per tutti gli stakeholder. Per Graded – conclude Landi – la responsabilità d’impresa gioca un ruolo fondamentale lungo l’intera catena del valore perché i benefici di una value chain sostenibile si diffondono a tutta l’azienda. Ed è per questa ragione che la consideriamo come una leva di business capace di mitigare i rischi e cogliere nuove opportunità̀ di mercato”. CS

Seguiteci sui nostri canali social!

Afragola (17) Alleanza Verdi-Sinistra (31) ANAS (121) Angelo Vassallo (29) Arresto (326) Avellino (34) Aversa (47) Benevento (14) Brusciano (21) Caivano (31) CAMPANIA (22) Carabinieri (547) Casandrino (23) Caserta (1724) Castel Volturno (19) Covid-19 (27) Dario Vassallo (27) Eventi (17) Eventi e Cultura (153) Fondazione Vassallo (26) Francesco Emilio Borrelli (56) Frattamaggiore (62) gdf (107) Gennaro Saiello (35) Giuseppe Maiello (14) Grumo Nevano (37) Guardia di Finanza (118) Ischia (27) Italia (938) M5S (76) Maria Muscarà (32) Michele Cammarano (32) musica (18) Napoli (2134) Ospedale Cardarelli (27) PNRR (16) Polizia Locale (23) Pozzuoli (22) Regione Campani (1485) Regione Campania (499) Roma (33) Salerno (1666) Sanità (24) Sant'Arpino (16) sequestro (18) Trianon (15) Trianon Viviani (15) Vincenzo Ciampi (25) Vincenzo De Luca (44) Virginia Villani (20)